Picarones

Questo piatto affonda le proprie origini nei tempi del Vicereame del Perù.
Probabilmente è un adattamento dei buñuelos spagnoli che consumavano i conquistatori e gli schiavi.
Derivano dall'unione della zucca e dei camote (di tradizione Inca ed autoctoni del Perù) con ingredienti importati dai conquistadores spagnoli, come la farina di grano.
Venivano offerti durante la processione del Signore dei Miracoli (Señor de los Milagros) a Lima, dove sin dal XVII secolo si preparavano anticuchos, choncholies e picarones con miele.
Questa tradizione venne conservata per 300 anni fino ai giorni nostri e si svolge durante il mese di ottobre.
Il pittore Pancho Fierro ne mostra l'esistenza in alcuni acquarelli del 1807, ed il tradizionalista peruviano Ricardo Palma descrive i picarones nel suo libro Tradiciones Peruanas pubblicato nel 1833.
Durante i primi anni della Repubblica del Perù, il consumo di dolci era molto diffuso nella città di Lima, sia durante le feste che nei giorni comuni. Già da allora i picarones erano un piatto venduto nei negozi, sulle strade, abitudine tuttora in uso.





Ricetta per 8 persone

Miele:
500g di Zucchero di canna  integrale
2 Bicchieri d'acqua
4 Chiodi di garofano
2 Stecche di cannella
Buccia d'arancia

Mettere tutti gli ingredienti in una pentola, portare a ebollizione a 110°C e cuocere  per 20 a 25 minuti, fino a quando diventa densa e oscura.
Filtrate il miele, lasciatelo raffreddare.


INGREDIENTI:

1/2kg di patate dolci pelate
1/2kg di zucca pelata
1kg di farina
25g di lievito fresco
2 stecche di cannella
2 chiodi di garofano
2 cuchiai di anice
3 cucchai di zucchero
1 pizzico di sale


PREPARAZIONE:

1. Portate una pentola a ebollizione con acqua, cannella, chiodi di garofano e l'anice.
 Lasciate  bollire per  10 minuti e scolate.
 Nella stesa acqua fate bollire, dopo averle spellate e tagliate a cubetti,  le patate dolci e la zucca.
Una volta cotte scolatele, avendo cura di tenere da parte 2 tazze di acqua di cottura e lasciate raffreddare.  
2. In una ciotola mescolate i 2 bicchiere d'acqua con lo zucchero, il lievito e  lasciate riposare 15 minuti.
3. In una ciotola grande versate la purea di patate dolci,la zucca, aggiungete un pizzico di sale, il liquido del lievito, le uova e  lavorate con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo.
A questo punto aggiungete la farina e girate dal basso verso l'alto, con movimenti decisi, fino a quando si sia formata una massa soffice ed elastica.
Coprite la ciotola con un panno umido e lasciate riposare fino a quando non  raggiunge il doppio del suo volume.
4. Scaldate abbondante olio in una padella, prendete delle porzioni di massa con la mano bagnata d'acqua; lasciate cadere il composto nella padella formando un buco nel centro come le ciambelle, girate e dorate le frittelle.
5. In un piatto disponete 3 picarones e versateci sopra il miele.

Buon appetito!!








4 commenti:

  1. Metiamlci a l'opera allora, grazie provero la tua ricetta

    RispondiElimina
  2. Metiamlci a l'opera allora, grazie provero la tua ricetta

    RispondiElimina